Mercoledi 18 ottobre 2017 22:11

Bancarotta della “Pedato Costruttori”, maxi sequestro da 12 milioni di euro
Un sequestro di beni per un valore complessivo di 12 milioni di euro è stato effettuato dagli uomini della Guardia di Finanza nei confronti di sei soggetti indagati per il fallimento della "Pedato Costruttori Srl".




AVERSA - Quote societarie, un immobile di lusso in centro a Napoli e denaro per un valore totale di 12 milioni di euro. Sono i beni sequestrati a sei soggetti dal Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli e dal I Gruppo della Guardia di Finanza del capoluogo partenopeo su disposizione del gip del Tribunale di Napoli Nord, in ordine ad un'indagine condotta dalla locale Procura sul fallimento della "Pedato Costruttori Srl", avvenuto nel luglio del 2015.

Secondo quanto contenuto in una nota della Procura aversana, i sei soggetti indagati per bancarotta fraudolenta hanno distratto dalla massa fallimentare quasi 3 milioni di euro per acquistare un immobile di pregio a Napoli. Successivamente, al solo fine di depauperare il patrimonio dell'azienda in fallimento, quest'ultima è stata privata di un terreno edificabile di ingente valore, di fatto sottratto alla massa dei creditori.

Gli amministratori della società fallita, inoltre, hanno consegnato alla curatela dei libri contabili contenenti scritture frammentarie o comunque incomplete, tali da non permettere la precisa ricostruzione del patrimonio societario. Secondo gli inquirenti tale comportamento sarebbe da ricondurre all'intenzione di dissimulare i beni appartenenti alla società fallita. Per questo motivo, oltre alle citate misure, le Fiamme Gialle stanno procedendo alle perquisizioni domiciliari e degli immobili nella disponibilità dei sei indagati.

© Riproduzione riservata