Mercoledi 23 agosto 2017 00:44

Polizia evita strage a Pompei, sequestrate bombe carta micidiali

03 dicembre 2016



POMPEI - Gli agenti del Commissariato di Pompei hanno evitato una strage, arrestando P.C., pregiudicato di 42 anni. L’uomo è stato sorpreso dai poliziotti, all’interno di un cantinato angusto, di sua pertinenza, mentre era intento a confezionare bombe carta. Il 42enne, infatti, abitante in uno stabile di 4 piani, ove sono ubicati 16 appartamenti, aveva stipato nel cantinato ben 150kg di materiale esplodente, incurante della micidiale pericolosità.

Una vera santabarbara

Se solo, accidentalmente, una scintilla fosse entrata in contatto con i micidiali fuochi, si sarebbe verificata una strage. I poliziotti hanno sequestrato ben 257 bombe carta, 7 bombe da mortaio, 6 batterie da terra con colpi da 21 a 66, kg.1,3 di polvere pirica in grani, miscuglio pirotecnico per la preparazione degli artifizi, oltre a tutto l’occorrente per il confezionamento, quali micce, semilavorati, tubi cilindrici, un sacco da oltre 10 kg di perclorato di potassio e tanto altro ancora.

L'intervento degli artificieri

Intervenuto il personale degli Artificieri della Questura di Napoli, a cui è stato affidato il materiale sequestrato, che ne dichiara l’effettiva natura micidiale. L’uomo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa d’esser giudicato con rito per direttissima.

© Riproduzione riservata