Mercoledi 22 novembre 2017 17:15

“Mercato della monnezza”, l’allarme dei Verdi: «Situazione fuori controllo e rischi sanitari»




NAPOLI - Lo chiamano ormai il "Mercato della monnezza" e raccoglie venditori ambulanti e abusivi di vestiti usati, rubati o raccolti nella spazzatura. A lanciare l'allarme sono il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza: «La situazione è fuori controllo intorno alla stazione centrale di Napoli perché, complici i lavori in corso per il restyling della piazza e il completamento della metropolitana, si stanno creando diverse aree in cui regna l’illegalità».

A preoccupare Borrelli e Simioli, oltre ai soliti truffatori che imperterriti frequentano la zona limitrofa a piazza Garibaldi, sono i possibili rischi sanitari di un mercato abusivo che si alimenta di scarpe e vestiti recuperati per lo più dai cassonetti della spazzatura o rubati dai contenitori di abiti usati: «All’incrocio tra il corso Novara e il corso Meridionale, dove si è trasferito il suk smantellato a Porta Nolana e si vendono oggetti e vestiti rubati o trovati nella spazzatura con evidenti rischi sanitari e problemi per la circolazione di auto, moto e persino pedoni visto che occupano tutto il marciapiede».

«Nei prossimi giorni è previsto lo spostamento dell’area di sosta degli autobus e, quindi, probabilmente, ci si ritroverà con una piazza ancora una volta rivoluzionata ed è fondamentale un controllo costante per evitare che le varie attività illegali si riposizionino -hanno concluso Borrelli e Simioli per i quali - l’area antistante la stazione è il bigliettino da visita di Napoli ed è inaccettabile che sia in quelle condizioni».

© Riproduzione riservata