Venerdi 24 novembre 2017 02:52

Disabile lascia la casa popolare a Soccavo e la ritrova occupata




NAPOLI - Perdere la casa, gli arredi e i ricordi di una vita all'improvviso. E' accaduto ad una donna di 52 anni, affetta da disabilità e con un grave ritardo mentale, che si è vista espropriata della propria abitazione. Ignoti hanno occupato il suo appartamento, sito in un plesso di edilizia popolare a Soccavo, mentre lei era ospite in casa del fratello, in attesa dell'arrivo di una dama da compagnia. Chi ha occupato la casa, le ha portato via praticamente tutto. Il fratello, che di tanto in tanto andava a ritirare la posta, era già stato minacciato in precedenza: quella casa andava lasciata. Ma la donna voleva restare lì, nell'abitazione di proprietà del comune che le era stata regolarmente assegnata. Neanche le offerte di denaro avevano scalfito la sua posizione. Approfittando della sua assenza, durata qualche settimana, chi voleva sottrarle la casa è entrato in azione. Scassinata la serratura, si è impossessato indebitamente del suo mondo. Il fratello - che ha già sporto denuncia ai carabinieri - chiede ora al sindaco Luigi de Magistris intervenire per ridarle la casa, dimostrando «il ripristino della legalità non è un semplice slogan elettorale». © Riproduzione riservata