Martedi 26 settembre 2017 22:04

Napoli. Cabina di regia per Bagnoli con Renzi, comitati annunciano proteste in piazza




NAPOLI - Mercoledì prossimo, 6 aprile, si terrà in Prefettura a Napoli una nuova riunione della cabina di regia su Bagnoli. Non sarà un incontro come tutti gli altri. Sarà presente, infatti, anche il premier Matteo Renzi, che ha confermato la sua presenza quest'oggi. Molto probabilmente, il capo del Governo troverà un ambiente ostile sia a livello istituzionale (sono note le sue divergenze con de Magistris) sia sul piano ambientale. I comitati territoriali promettono proteste. Dopo una serie di iniziative, organizzate nei giorni scorsi, tra le quali uno striscione srotolato da uno dei bastioni del Maschio Angioino e un fitto volantinaggio, arriva l'annuncio su facebook del comitato "Bagnoli libera". «Negli ultimi giorni, attraverso un'operazione ormai rituale di criminalizzazione del dissenso e dei movimenti sociali il Pd ha costruito ad arte un clima di terrorismo mediatico sulla giornata del 6 aprile - si legge nel post -. È evidente che il tentativo di oscurare le ragioni della protesta, spostando l'attenzione sull'ordine pubblico, è espressione della debolezza politica di un partito ai minimi storici in termini di consenso a causa dei recenti scandali che hanno coinvolto i ministri del governo e gli attori della politica locale a margine delle primarie-truffa». Gli attivisti hanno poi aggiunto: «Ci teniamo a ribadire che l'obiettivo di movimenti, comitati, associazioni e organizzazioni di base per quella giornata è di arrivare a piazza del Plebiscito per sfiduciare dal basso il governo Renzi. Come abbiamo fatto nel corso degli ultimi anni, saremo per le strade della nostra città per difendere i diritti dei tanti calpestati da un governo autoritario e colluso con affaristi e potentati economici e non lasceremo che questi temi vengano ricondotti ad un pretestuoso problema di ordine pubblico». © Riproduzione riservata