Lunedi 20 novembre 2017 19:28

Giro di prostituzione in un cinema a luci rosse. Tre arresti, locale sequestrato




NAPOLI - Il cinema a luci rosse si era trasformato in una casa di appuntamenti dove minorenni, donne e transessuali si prostituivano. E' l'incredibile scoperta fatta dopo un anno di indagini dalla polizia municipale di Napoli che ha sequestrato il cinema Argo, nei pressi di Piazza Garibaldi, arrestando tre persone. Il gestore della sala è stato tradotto in carcere mentre le due cassiere sono finite agli arresti domiciliari. L'accusa è di aver favorito e sfruttato la prostituzione, proteggendo chi vendeva il proprio corpo all'interno del cinema. Transessuali e uomini dediti alla prostituzione sono stati trovati all'interno del cinema dai vigili urbani durante i controlli. Il cinema Argo, strutturato su tre piani, dispone di una sala cinematografica e di cabine per proiezioni private. Proprio nelle cabine e nei servizi igienici si sarebbero consumati i rapporti sessuali. All’interno della cassa della biglietteria è stata rinvenuta una grossa scorta di preservativi destinati alla vendita e Dvd contraffatti. Tutto il materiale è  stato sottoposto a sequestro penale come anche gli introiti della illecita attività. Il quadro emerso nel corso delle indagini si è rivelato sconcertante. All'esterno del cinema, giovanissimi ragazzi di vita adescavano i clienti, offrendo prestazioni sessuali. Riferisce Il Mattino che, in due circostanze, sono stati arrestati in flagranza di reato soggetti che richiedevano prestazioni sessuali a pagamento a due ragazzini di etnia rom, di 11 e 16 anni, che adescavano i clienti nella strada antistante la sala cinematografica. © Riproduzione riservata