Martedi 26 settembre 2017 03:48

Camorra, estorsione contro un commerciante di Villaricca: tre arresti

04 maggio 2017



NAPOLI - E’ stato grazie a numerose intercettazioni, telefoniche e video, che sono stati raccolti gravi indizi nei confronti di tre persone ritenute responsabili di estorsione aggravata ai danni del titolare di un esercizio commerciale di Villaricca, in provincia di Napoli.

Si tratta di un 28enne, ritenuto capo dell’omonimo gruppo criminale operativo nel Rione Don Guanella a Napoli, di un 27enne, ritenuto esponente del sodalizio criminale Ferrara-Cacciapuoti, che opera a Villaricca e nipote del capo clan e di un terzo uomo, ritenuto affiliato allo stesso clan.

Nei loro confronti gli uomini del Gico della polizia tributaria di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della Procura partenopea.

In una nota della Procura, l’aggiunto Giuseppe Borrelli ha sottolineato come «l’estorsione, ripetuta e aggravata da pesanti minacce, nei confronti del titolare del negozio e dei suoi familiari, ha portato al pagamento di 70mila euro versati in più “tranches” e che la somma è stata ripartita equamente tra i due gruppi criminali». «La vittima - conclude la nota - in profondo stato di intimidazione, non ha sporto alcuna denuncia ed ha collaborato parzialmente con gli inquirenti solo a seguito dell’accertamento dei fatti mediante intercettazioni telefoniche».

© Riproduzione riservata