Mercoledi 16 agosto 2017 19:29

Camorra, faida di Cavalleggeri: tentò di uccidere il figlio del boss, arrestato




NAPOLI - E' stato arrestato questa mattina dai carabinieri della compagnia di Bagnoli con l'accusa del tentato omicidio, lo scorso 1 maggio, del figlio minorenne (compirà 18 anni il prossimo dicembre) del boss dell'omonimo clan camorristico operante nella zona dei Cavalleggeri d'Aosta, di recente arrestato per estorsione aggravata dall'articolo 7. I militari hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda nei confronti di un ragazzo, poco più che diciottenne. Le indagini, secondo quanto riferito dal vicario del procuratore, Nunzio Fragliasso, hanno «consentito di accertare il ruolo ricoperto dal destinatario dell'ordinanza». Il giovanissimo è accusato di aver esploso almeno tre colpi d'arma da fuoco contro il figlio del boss mentre si trovava a bordo del proprio scooter. Il provvedimento è stato emesso al termine delle indagini mirate condotte dai carabinieri. © Riproduzione riservata