Mercoledi 20 settembre 2017 04:01

Picchia la moglie e poi tenta il suicidio lanciandosi nel vuoto




NAPOLI - Un marocchino di 31 anni, di nazionalità marocchina, ha picchiato la sua compagna, dopodichè ha tentato il suicidio lanciandosi dalla finestra. E' accaduto a Napoli, nel quartiere Scampia: l'uomo durante le operazioni di identificazione in seguito alla violenza nei confronti della donna si è lanciato verso la finestra della camera da letto con il chiaro intento di lanciarsi, dal quinto piano di altezza. Gli agenti sono riusciti ad afferrarlo, uno per un piede e l'altro per la cintura dei pantaloni, con l'aspirante suicida a penzoloni nel vuoto con il corpo a testa in giù. L'intervento dei poliziotti - costretti a rivolersi alle cure mediche per lesioni guaribili in una decina di giorni - è stato provvidenziale. Successivamente si è accertato che l'uomo maltrattava da anni la moglie da anni a cadenza pressochè quotidiana, e in passato era anche stato arrestato per il tentato omicidio nei confronti di una vicina di casa che era intervenuta in soccorso della donna dopo l'ennesimo abuso. © Riproduzione riservata