Venerdi 22 settembre 2017 03:00

Tragedia a Grumo Nevano. Sul campanile per installare i fuochi, cade nel vuoto e muore




GRUMO NEVANO (NA) - Doveva essere una normalissima giornata di lavoro per il dipendente di una ditta pirotecnica, che in mattinata è salito sul campanile della chiesa di San Tammaro, a Grumo Nevano, per installare i fuochi d'artificio che sarebbero stati fatti esplodere in occasione della festa patronale del paese. Qualcosa, però, è andato storto e l'uomo - 48 anni, residente a Sant Arpino, nel casertano - è caduto e morto sul colpo, dopo aver fatto un volo di circa 20 metri. Sul campanile di Piazza Cirillo, assieme a lui, era salito il fratello - proprietario della ditta per cui lavorava - che ha assistito alla scena. Sul luogo sono arrivati i carabinieri della stazione locale.