Venerdi 22 settembre 2017 04:44

«Al Cardarelli pazienti in totale stato di abbandono», denuncia in Procura del Codacons




NAPOLI - Condizioni di degenza «intollerabili» e pazienti abbandonati a loro stessi, in attesa che si liberi un posto letto in reparto. Questo il contenuto della denuncia depositata questa mattina dal Codacons presso la Procura della Repubblica di Napoli in merito alle condizioni di ricovero dei pazienti presso l'ospedale Cardarelli. L'esposto, frutto delle numerose segnalazioni pervenute nei giorni scorsi, riporta al centro dell'attenzione l'annosa questione della carenza di posti letto nel principale nosocomio della Campania: «Pazienti in gravissime condizioni di abbandono, stipati e assemblati come in un carro bestiame nei corridoi, tanto nei reparti di medicina che di urologia del nosocomio - si legge nella nota diramata dall'associazione dei consumatori - Una condizione che fa emergere in tutta la sua drammaticità il problema della mancanza di posti letto a Napoli e in tutta la Regione Campania, e una grave situazione di malasanità che solleva nuovi interrogativi e dubbi sul ruolo e sulle possibili responsabilità e omissioni delle istituzioni specie sul fronte della prevenzione, con episodi che si traducono nel disagio del malato, il quale si trova a vivere dapprima il malessere per il presentarsi di una determinata patologia, e poi, il conseguente disagio portatogli dalle cure e dagli interventi effettuati in situazioni approssimative». L'associazione chiede quindi di accertare le responsabilità di quanto sta accadendo nelle corsie del Cardarelli, estendendo le indagini sia sul piano delle istituzioni che su quello interno alla struttura manageriale del nosocomio, così da valutare «se possano sussistere eventuali omissioni alla luce del possibile reato di rifiuto di atti d'ufficio, omesso controllo e vigilanza, reato contro la salute in violazione dell'art. 32 della Costituzione, inosservanze delle norme in materia di sicurezza».