Sabato 23 settembre 2017 09:28

Rapina alla tabaccheria di via Bernini, il proprietario: «Mi hanno voluto dire qualcosa»




NAPOLI - Seconda rapina in pochi mesi. Enzo Perrotta, uno dei commercianti più importanti del Vomero, non ce la fa più. Stanotte l'ultimo raid nel suo negozio di tabacchi e pelletteria in via Bernini. Ignoti si sono introdotti nel locale, procurando un danno di 20 mila euro. E' stato lo stesso Perrotta a rivelare il fatto su facebook, «Secondo furto dopo tre mesi altri 20 mila euro di danno stessa dinamica. Stigliature fuori al negozio per dirti forse qualcosa. Elemento di novità la costituzione di parte civile in un processo per usura a danno di due associati tabaccai iscritti a Confimpreseitalia Napoli, appena martedì scorso». Nella ricostruzione di Perrotta, dunque, potrebbe esserci dell'altro dietro la rapina. Un avvertimento o uno sfregio per il suo impegno in prima linea a difesa degli altri commercianti, vessati dal malaffare. Tanti gli attestati di stima da parte dei residenti e dagli altri commercianti, ma il danno resta. E quando le rapine si susseguono a distanza di pochi mesi, diventa difficile sviluppare e portare avanti un'attività economica.