Traffico di droga alla Spagna e Olanda, sfuggito all’arresto Genny a’ Carogna




NAPOLI - E' sfuggito all'arresto Gennaro de Tommaso, noto anche come Genny a' Carogna, capo del gruppo ultras della curva del Napoli, protagonista della trattativa con le forze di polizia durante la finale di Coppa Italia all'Olimpico Napoli-Fiorentina del 2014 dopo gli incidenti che portano alla morte di Ciro Esposito, nell'ambito di una inchiesta per traffico internazionale di droga. Genny è destinatario di un'ordinanza di custodia in carcere, emessa dalla Dda, con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti. Nel corso dell'operazione dei carabinieri due suoi familiari sono stati arrestati, mentre risulta irreperibile un suo cugino. Nell'inchiesta sono coinvolti anche diversi pregiudicati del centro storico di Napoli. A tal riguardo 23 sono gli arresti nel quadro di una indagine più ampia in cui sono circa 60 le persone indagate. Il provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Napoli in parziale accoglimento della richiesta della Dda giunge a conclusione di una complessa attività investigativa finalizzata alla disarticolazione di sodalizi criminali operanti nel capoluogo di regione e nei comuni limitrofi. Dalle indagini è stata individuata un'associazione finalizzata all'importazione nel territorio nazionale di hashish, marijuana e cocaina dalla Spagna e dall'Olanda, collegata a gruppi criminali dediti allo spaccio al dettaglio sulle piazze di Napoli e provincia. © Riproduzione riservata