Venerdi 17 novembre 2017 20:02

Centro massaggi con “happy ending” sequestrato a Pompei, arrestata una 41enne cinese
Il centro massaggi nascondeva in realtà un giro di prostituzione. I carabinieri hanno arrestato la titolare, una cittadina cinese di 41 anni.




POMPEI - L'attività di facciata era un centro massaggi, peccato che spesso questi finissero con l'«happy ending». La struttura, di fatto una casa di appuntamenti, è stata sequestrata dai Carabinieri di Torre Annunziata a Pompei, a due passi dalla nota basilica. I militari, dopo una serie di servizi di osservazione, hanno fatto irruzione nel locale in via Lepanto, arrestando la titolare, una 41enne di nazionalità cinese. La donna è accusata di sfruttamento della prostituzione. Il giudice ha convalidato l'arresto, disponendo la misura cautelare della presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni. Durante la perquisizione i militari hanno rinvenuto e sequestrato 500 euro, ritenuti i proventi dell’attività. Anche la struttura di 90 metri quadrati è stata oggetto di un provvedimento di sequestro. I costi per le prestazioni sessuali a pagamento andavano dai 30 ai 100 euro per un rapporto completo.

© Riproduzione riservata