Elezioni Napoli, la denuncia del comitato pro Lettieri: «Ex assessori davanti ai seggi a fare campagna elettorale scorretta»




NAPOLI - Denunce di irregolarità davanti ai seggi anche da parte del comitato pro Gianni Lettieri, candidato sindaco di Napoli, che in una nota ha comunicato come alcuni ex assessori e persone vicine al sindaco uscente, Luigi de Magistris, stiano facendo campagna elettorale in modo assolutamente scorretto. «Stiamo avendo - si legge nella nota - segnalazioni da più seggi, da Chaia al centro storico, di rappresentanti di lista o persone assolutamente estranee alle operazioni di voto, addirittura assessori ed ex assessori, che provano ad indirizzare il voto a favore del sindaco uscente. Al Vomero l'ex assessore Alessandra Clemente con lo spillino era fuori ai seggi a fare propaganda. Al seggio di via San Sebastiano, a piazza Dante, addirittura abbiamo segnalato un banchetto pro de Magistris intento a fare campagna elettorale, stesso problema in via Sant'Antonio a Capodimonte.  Si sta facendo campagna scorretta da parte di supporter demA. Nei pressi di diversi seggi ci sono noti esponenti di centri sociali, soprattutto nella terza municipalità, che intimidiscono chi si reca al voto. L'assessore al Patrimonio del Comune di Napoli, Sandro Fucito, si è posizionato per diverso tempo fuori al seggio della scuola Piscicelli. Una vergogna ed uno spregio del diritto democratico di voto senza precedenti. La Prefettura e le forze dell'ordine e di polizia preposte intervengano e tengano alta la guardia. Noi ovviamente stiamo segnalando tutto alle autorità competenti». LA REPLICA DELL'EX ASSESSORE CLEMENTE - «L'unico seggio al quale sono stata oggi è quello dove ho il diritto-dovere di votare, con mio padre e il mio bel sorriso». Ha prontamente replicato l'ex assessore comunale della giunta de Magistris e candidata al Consiglio comunale a sostegno del sindaco uscente. Alessandra Clemente su facebook ha allegato al post anche le foto che la ritraggono con il padre nel seggio nel quale ha votato. «Apprendo dal comitato Lettieri che l'assessore Clemente con lo spillino questa mattina era fuori ai seggi a fare propaganda. Cinque anni di opposizione a chi "ha visto" lo spillino al seggio - conclude l'ex assessore - Sono cresciuta con l'idea delle regole e della legalità. Non si può diventare quello che non si è». © Riproduzione riservata