Giovedi 23 novembre 2017 03:01

Bonifica nell’area vesuviana, tra i rifiuti abbandonati in strada anche abiti per la prima comunione

05 giugno 2017



TERZIGNO (Na) - Tra i rifiuti catalogati lungo le strade di Terzigno che saranno sottoposte a  bonifica da parte della società Sogesid del ministero dell'ambiente gli operatori hanno ritrovato perfino due abiti per la prima comunione ancora avvolti nel cellophane. Lo strano ritrovamento è stato fatto durante un'operazione di campionatura dell'immondizia condotta in via Ottanta Moggia dal personale dell'azienda e dagli addetti del Comune, che hanno deciso di comune accordo di donare gli abiti in questione ad una parrocchia, affinché vengano messi a disposizione di famiglie bisognose.

Gli operatori impegnati sul posto non escludono che a disfarsene illegalmente sia stata una sartoria dal momento che l'intera area vesuviana ospita numerosi opifici che spesso sversano abusivamente pezzi di stoffa, scarti di lavorazione e perfino abiti interi. Sulla faccenda si è espresso con rammarico anche il sindaco Francesco Ranieri, che ha dichiarato: «Siamo all’assurdo, è evidente che tutti gli interventi di cui il territorio beneficia non basteranno mai se non cambierà la cultura di ognuno di noi».

Le strade che saranno oggetto di bonifica sono più di venti ma, prima di passare ai lavori di risanamento veri e propri, occorrerà catalogare tutti i rifiuti rinvenuti lungo il pavimento stradale e differenziarli per tipologia.

© Riproduzione riservata