Mercoledi 20 settembre 2017 16:42

Contraffazione e lavoro nero, maxi operazione della Guardia di Finanza nell’Avellinese




AVELLINO - Continuano le operazioni di controllo sull'intera provincia irpina da parte delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale a contrasto della contraffazione di marchi e dello sfruttamento del lavoro nero. I militari della Tenenza di Sant'Angelo dei Lombardi durante un controllo sull'autostrada A16 hanno intercettato un'auto sospetta che viaggiava da Napoli verso la Puglia con due extracomunitari all'interno. I due trasportavano circa duecento borse contraffatte. Tutta la merce rinvenuta è stata sequestrata e gli extracomunitari, residenti a Lecce, sono stati deferiti all'Autorità Giudiziari per ricettazione e commercio di beni contraffatti. Incisiva è stata anche l'azione contro il fenomeno del lavoro sommerso, l'evasione contributiva, previdenziale e assistenziale e allo sfruttamento dei lavoratori. Grazie al lavoro congiunto dei vari reparti del Comando Provinciale avellinese, sono stati scoperti ben trentatré lavoratori in nero e tre irregolari impiegati in diverse categorie commerciali. Per le imprese è scattata la maxi sanzione e una pena pecuniaria che va da un minimo di 19mila e 500 euro a un massimo di 117mila.   © Riproduzione riservata