Venerdi 17 agosto 2018 09:34

Estorsione, prendeva a manganellate le sue vittime: arrestato usuraio di Giugliano
Le indagini sono scattate dopo l'ultimo ricovero in ospedale della vittima, un imprenditore di Sorrento, a causa di lesioni dovute a manganellate

05 dicembre 2016

SORRENTO (NA) - Arrestato dai carabinieri della stazione di Piano di Sorrento unitamente ai Finanzieri della tenenza di Massa Lubrense, in provincia di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, un uomo di 45 anni, originario di Giugliano in Campania, ritenuto responsabile di usura aggravata ed estorsione.

Le attività investigative condotte dai militari dell’Arma e delle Fiamme Gialle, hanno permesso di accertare che il destinatario della misura cautelare ai domiciliari ha agito ai danni di un residente della penisola sorrentina con vari prestiti usurari dal 2011 al 2016 per un importo di circa 50mila euro.

Dalle indagini è emerso che il 45enne aveva preso di mira un imprenditore sorrentino, che, sottoposto da anni a continue e reiterate minacce culminate anche in percosse personali, era costretto a versare periodicamente ingenti somme di denaro. Il danaro che il commerciante, in difficoltà economiche, aveva chiesto all’usuraio raddoppiava nelle richieste di quest’ultimo nel giro di pochi mesi ed i pagamenti venivano talvolta sollecitati con minacce e violenze.

A far avviare le indagini l'ultimo ricovero della vittima in ospedale a causa di lesioni dovute a manganellate.

© Riproduzione riservata