Sabato 21 ottobre 2017 06:46

Le parole di Benjamin, l’immigrato che ha sventato lo scippo




NAPOLI - Benjamin è il nome del giovane africano che ha sventato lo scippo, nella giornata di ieri, ai danni di una signora e che è stato l'unico ad intervenire in sua difesa. L'aggressione è accaduta in via Domenico Capitelli, nei pressi del centro storico, sotto gli occhi di Benjamin, in Italia da 5 anni. «Non sono un eroe, sono solo una persona che ha aiutato un'altra persona in un momento di difficoltà - ha raccontato Benjamin - Ho agito d'impulso. Non so cosa c'era d'importante in quella borsa, ma se quell'uomo ha trascinato quella povera donna in quel modo rischiando di farle venire un infarto,  qualcosa di prezioso forse c'era. Non bisogna fare del male. Quell'uomo non si rende conto di cosa sia il male e per questo prego Dio affinchè lo perdoni. Il motivo per cui sono in Italia è perchè ammiro queste persone generose che anche se non è facile esserlo, grazie all'amore che mostrano verso noi immigrati, che ci sostengono e ci permettono di mangiare,  io prego il Signore perchè vegli su di loro e li protegga. Molti non sono contenti per quello che ho fatto perchè sono dei ladri anche loro, ma l'importante è che le persone buone e generose siano contente perchè come Dio ci protegge io sono felice di aiutare chi è in difficoltà. Spero che il mio gesto venga invece preso d'esempio non perchè sono un eroe, ma semplicemente perchè la criminalità è un oltraggio, mentre aiutare il prossimo e fare del bene fa stare in pace con sé stessi e con gli altri». © Riproduzione riservata