Domenica 20 agosto 2017 06:14

Caserta: parroco diventa ortodosso e il vescovo lo scomunica

06 febbraio 2017



CASERTA - E' diventato ortodosso e il vescovo lo ha scomunicato. E' quanto accaduto ad un parroco della diocesi di Alife-Caiazzo, in provincia di Caserta, che, una volta diventato abate ortodosso, si è vista la scomunica. Monsignor Valentino Di Cerbo, ha proceduto alla scomunica del sacerdote, dopo che questi, per più di 4 anni (gennaio 2011-luglio 2015) a Liberi, si è reso responsabile del "delitto di scisma".

La decisione, definita «un atto dovuto» in una nota della diocesi, è stato presa in quanto il 27 ottobre del 2016 il parroco è stato «illecitamente ordinato "corepiscopo" della Chiesa ortodossa della Nazioni, assumendo l'incarico di abate di un monastero ortodosso celestino dell'ordine patriarcale dei Monaci celestini, contestualmente inaugurato a Casapesenna».

Il prete già nel luglio del 2016 aveva lasciato spontaneamente la diocesi di Alife-Caiazzo.

© Riproduzione riservata