Domenica 20 agosto 2017 17:31

Napoli. Manifestazione dei dipendenti Anm, no al piano industriale

06 febbraio 2017



NAPOLI - Manifestazione di protesta stamattina davanti alla sede dell'Anm in via Giambattista Marino, a Fuorigrotta. Una cinquantina di dipendenti dell'azienda, aderenti sindacati Usb, Orsa e Fast, hanno esposto striscioni e gridato slogan contro il piano industriale e per chiedere il taglio dei superminimi di funzionari e dirigenti, e l'azzeramento degli sprechi. «Prendiamo le distanze da coloro che, da oltre un decennio, - ha detto Adolfo Vallini (Usb) - hanno solo alimentato politiche clientelari, spartizioni, raccomandazioni e nepotismo, portando irresponsabilmente al fallimento l'azienda».

L'Orsa ha diffuso un comunicato in cui si critica la «richiesta di "liberarsi" di 150 autisti, per poi assumerne 160». Nel mirino anche alcune "cessioni di ramo d'azienda" che, secondo il sindacato «non ridurrebbero certamente i costi a livello di bilancio comunale». Nella nota si evidenzia l'urgenza di completare le fusioni per raggiungere «quell'armonizzazione gestionale che può permettere "economie di scala", oltre che altri risparmi in termini di costi fissi». Critiche al piano industriale anche per la «solita e scontata richiesta di aumenti tariffari e diminuzione del costo del personale». Il documento, conclude il sindacato, «nulla contiene in riguardo all'incentivazione dell'uso del servizio di trasporto, "legando" il cittadino all'azienda con forme vantaggiose di abbonamenti come avviene in altri paesi».

© Riproduzione riservata