Pazienti visitati a terra, dopo Nola è piena emergenza in due ospedali di Napoli

06 febbraio 2017

NAPOLI - Pronti soccorso al collasso negli ospedali San Giovanni Bosco e Loreto Mare di Napoli, dove nelle ultime ore decine di pazienti vengono visitati a terra o in piedi a causa dell'indisponibilità di barelle nelle unità di primo soccorso dei due nosocomi. I disagi maggiori si registrano nell'ospedale San Giovanni Bosco: quì le 25 lettighe in dotazione sono tutte impegnate per ricoveri, causando notevoli inconvenienti al personale medico e ai tanti degenti che affollano i locali del pronto soccorso, costretti ad adagiarsi a terra o ad essere visitati stando in piedi.

Non va meglio al Loreto Mare, dove peraltro in mattinata si è registrato l'ennesimo guasto all'apparecchiatura impiegata in Radiologia, con inevitabili disagi e rallentamenti nonostante tutti gli sforzi messi in campo dai camici bianchi, costretti a barcamenarsi tra mille difficoltà per far fronte ai centinaia di accessi quotidiani. La Regione nega tuttavia l'emergenza riferendo dell'immediato ricovero di una donna al San Giovanni Bosco: «Ha perso i sensi - spiegano a Palazzo Santa Lucia - ed è stata immediatamente soccorsa dai sanitari. Pochi minuti ed era già stata trasferita in reparto».

© Riproduzione riservata