Lunedi 19 febbraio 2018 03:02

Napoli, distrutta l’auto di Mimmo Malfitano. L’Ussi: «Gli siamo vicini»

06 marzo 2017



NAPOLI - Atto intimidatorio nei confronti di Mimmo Malfitano, corrispondente da Napoli de "La Gazzetta dello Sport". Nella notte tra sabato e domenica ignoti hanno gravemente danneggiato l'automobile del giornalista, tagliando gli pneumatici e danneggiando la carrozzeria. Non è la prima volta che Malfitano subisce atti intimidatori. Riferisce la Rosea che già negli anni scorsi era stato oggetto di due aggressioni fisiche. L’Ussi, in una nota, ha voluto esprimere «affettuosa solidarietà» al collega oggetto di un «proditorio atto di intimidazione». «L’Ussi - si legge in una nota - è vicina a Mimmo ed a tutti coloro i quali subiscano sopraffazioni o abusi come conseguenza dell’esercizio della loro funzione di cronisti e ricorda che nulla potrà mai scalfire la professionalità, il senso di attaccamento al lavoro ed il rispetto della deontologia che sono da sempre patrimonio dei giornalisti sportivi».

© Riproduzione riservata