Giovedi 21 settembre 2017 19:37

Marcianise, sgombero di uno stabile: una donna sul cornicione

06 marzo 2017



CASERTA - Tensione a Marcianise per lo sgombero di uno stabile di proprietà comunale in via Gemma a Marcianise. L'immobile, occupato abusivamente da 17 anni, è stato interessato pochi giorni fa da un incendio domato dai vigili del fuoco che lo hanno definito pericolante. Alcuni degli occupanti non se ne vogliono andare, una signora è salita su un cornicione e minaccia di lanciarsi. Il Comune, attraverso il sindaco Velardi, ha proposto di ospitare gli occupanti in un albergo ma gli occupanti sembrano irremovibili. I tecnici dell'Enel hanno trovato e bloccato due allacci abusivi alla corrente elettrica.

Il primo cittadino, attraverso un post su facebook, si è espresso con toni amari sulla vicenda. «Ma che mondo è questo? Che città era Marcianise? Chi ha consentito a costoro di stare 17 anni in un posto a spese di tutti noi? E, soprattutto, chi sta soffiando adesso sul fuoco? Ci sono molte cose che non quadrano in questa storia: tutte le piste portano sempre e solo a loro - scrive Velardi -, ai giostrai. Solo loro che orchestrano? Dove finisce il bisogno e dove comincia la speculazione? Al netto degli speculatori, la gente sta però capendo e di questo ringrazio molto i marcianisani. I miei concittadini hanno capito che non buttiamo le povere persone fuori casa da un momento all'altro, hanno capito che siamo per le regole e contro la speculazione».

© Riproduzione riservata