Venerdi 18 agosto 2017 03:23

Trafigge il fratello con un cacciavite, litigio sfocia nel sangue a Somma Vesuviana




NAPOLI - Una lite per questioni di denaro tra fratelli è sfociata in violenza ieri notte a Somma Vesuviana, dove i carabinieri hanno arrestato un 30enne. L'uomo, al culmine di un litigio, ha olpito al petto il fratello con un cacciavite. La vittima, 36 anni, è stata trasportata nell'ospedale di Nola e poi, a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni di salute, trasferito nel "San Giovanni di Dio Ruggi d'Aragona" di Salerno. I militari hanno sequestrato il cacciavite. L'aggressore è stato chiuso nel carcere napoletano di Poggioreale. © Riproduzione riservata