Era latitante da un mese, trovato morto in una stanza d’albergo a Casoria




CASORIA - Era nascosto in hotel per sfuggire all'arresto ma in quella stanza è morto a causa di un'infarto. Un uomo di 64 anni è stato ritrovato privo di vita in una stanza di un albergo vicino agli svincoli autostradali di Casoria. Il cadavere, si legge su Corriere Quotidiano, è stato scoperto dai dipendenti dell'hotel che, non ricevendo alcuna risposta dall'interno della stanza, sono entrati con la chiave passepartout. Immediata la richiesta di intervento ai carabinieri che, giunti sul posto, hanno scoperto che i documenti dell'uomo erano contraffatti risalendo alla sua vera identità.

Il 64enne, che si nascondeva in quella stanza da oltre un mese, era ricercato perchè, presumibilmente, doveva scontare ai domiciliari una condanna definitiva per ricettazione. Gli investigatori non hanno trovato segni di effrazione o violenza e propendono per la morte naturale ma il corpo è stato trasportato  dalla mortuaria di Napoli al centro di medicina legale del secondo policlinico per l'autopsia di rito.

© Riproduzione riservata