Giovedi 23 novembre 2017 06:15

Asta di beneficenza del cardinale Sepe, tra i doni la bici personale di Papa Francesco




NAPOLI - Una bicicletta personalizzata regalata in occasione della sua visita a Philadelphia, ma anche un presepe a stella, in madreperla, proveniente da Betlemme e una pagoda thailandese, donata dall'arcivescovo di Bangkok. Sono questi gli oggetti che Papa Francesco ha messo a disposizione per la tradizionale asta di beneficenza organizzata dall'arcivescovo di Napolicardinale Crescenzio Sepe, in occasione del Natale. L'appuntamento in favore dell'infanzia povera e sofferente è per il prossimo mercoledì 9 dicembre presso l'Auditorium della Rai di Napoli. Tanti i doni all'asta per raccogliere i fondi destinati a due progetti nei reparti di neonatologia e di terapia intensiva neonatale: l'acquisto, per l'ospedale Cardarelli, di un ecografo di "alta fascia" per la diagnosi di gravi patologie che possono colpire neonati a rischio, e, per il Policlinico Federico II, l'acquisto di un'autoambulanza attrezzata per il trasporto di neonati a rischio. A partecipare all'iniziativa anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha donato un vassoio ovale in cristallo molato proveniente dalla Slovacchia e un vaso in cristallo di Boemia, una scultura di Pietro Consagra, realizzata in nove esemplari, una scultura di Giorgio Butini con quattro figure umane a rappresentare la "Supremazia", un vaso in porcellana, completo di coperchio, proveniente dall'Ungheria. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha regalato una brocca con piatto, in porcellana e il presidente del Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis una maglietta di Higuain e un pallone, firmati dai calciatori, e due scarpette. Il prefetto Gerarda Pantalone ha donato due medaglioni in cristallo molato e ottone bronzato, dipinti a mano con tecnica gouache. I doni del sindaco de Magistris  e del Presidente della Regione, De Luca. Quanto all'organizzatore e all'ideatore nel 2006 dell'asta di beneficenza,il cardinale Sepe, ha donato un anello episcopale in oro 18 carati con ametista e diamanti e un presepe con pastori i cui vestiti sono di stoffa. Dunque numero di doni oltre ogni previsione se si conta anche il dono di una personalità politica: telefonino Apple iPhone 6 Plus 128 GB, con schermo di 5,5 pollici. Un vassoio rettangolare in argento donato da Dora Amato, vedova di Carlo Ciliberto, rettore dell'università degli studi di Napoli Federico II. Un quadro ad olio raffigurante uno scorcio del golfo di Napoli, opera realizzata nel laboratorio di pittura dai detenuti ospiti della casa di accoglienza "Liberi di volare" del centro diocesano di Pastorale carceraria. Un copriletto in canapa écru con sottocoperta di raso di colore rosa. Ovale centrale in microfilet meccanico stile siciliano raffigurante il giorno e la notte, con scritte in francese. Una coppia di candelieri bizantini, con fusto a forma quadrata e boccaglio con rifiniture e applicazioni di argento, altezza 30 centimetri. La serata vedrà la partecipazione di Tullio De Piscopo, che ha donato le bacchette, la pelle del tamburo e un piatto della batteria utilizzati nel tour di Pino Daniele nel dicembre 2014, ma anche della Nuova compagnia di canto popolare, di Joe Amoruso, Rosario Iermano e di Rino Zurzolo.  presentare l'asta di beneficenza l'attrice napoletana Veronica Mazza insieme all'attore di "Made in Sud", Mariano Bruno. © Riproduzione riservata