Lunedi 16 gennaio 2017 22:51

Gelo in Campania. Protezione civile al lavoro, partite di calcio rinviate
Disagi agli automobilisti nel Beneventano con particolari criticità nell'area del Fortore, voli deviati su Capodichino per il maltempo che sta investendo Bari.

07 gennaio 2017



NAPOLI - Un weekend invernale così rigido, in Campania, non lo si vedeva da anni. Temperature ampiamente sotto lo zero, anche a Napoli. La Protezione civile regionale, nel bollettino di oggi, raccomanda agli enti locali «di adottare tutti i provvedimenti di contrasto ai fenomeni al fine di limitare situazioni di rischio e d’isolamento per le popolazioni, invitando ad individuare strutture idonee al ricovero di eventuali senza fissa dimora e di assicurare assistenza alle fasce fragili». L'ondata di freddo, infatti, ha già mietuto una vittima tra i senzatetto. Ad Avellino, ieri sera, è stato ritrovato un uomo senza vita in una struttura abbandonata di proprietà del comune.


Vesuvio innevato visto da Pompei Scavi (Ansa)

Croce rossa al lavoro, municipale in azione a Napoli

I comitati Cri regionali sono operativi nel monitoraggio di situazioni di difficoltà legate alle temperature molto rigide registrate in questi giorni. Nel Vesuviano sono stati donati cibo e bibite calde, coperte e maglioni di lana. Soccorso anche un cagnolino randagio che faceva compagnia ad un uomo senza fissa dimora al quale sono stati consegnati cibo e coperta. Il comitato di Ercolano mette a disposizione il numero di telefono 081 777 5600 per segnalare eventuali emergenze. «Ho indossato l'uniforme più bella che avessi», dice Nancy Scognamiglio, volontaria Cri e consigliere comunale a Ercolano. «Da ieri sera e fino a questa notte sono stata in sala operativa locale affinchè potessi donare il mio contributo ai clochard del territorio». A Napoli gli agenti dell'Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori della polizia municipale sono a fianco dei volontari per distribuire generi di prima necessità ai bisognosi riparati nelle stazioni della metropolitana di piazza Cavour e piazza Vanvitelli, aperte su decisione dell'amministrazione. Nella zona della Galleria Principe Umberto, piazza Cavour e Galleria Umberto si è riscontrata la presenza in totale di 12 persone per lo più stranieri dell'Est Europa e del Marocco, di cui una metà hanno preferito essere accompagnati nella vicina stazione della metropolitana. In piazza Vanvitelli hanno trovato ricovero nella metro due senza fissa dimora italiani.

Vesuvio imbiancato, voli deviati su Capodichino

Il Vesuvio è ancora imbiancato dalla cima alle quote più basse. Due aerei diretti a Bari, partiti  da Malpensa e Praga, sono stati fatti atterrare in mattinata all'aeroporto di Capodichino a causa delle avverse condizioni meteo nel capoluogo pugliese. I viaggiatori hanno proseguito il viaggio in autobus. Il volo Napoli-Istanbul è stato cancellato sempre per le cattive condizioni del tempo. Nel Beneventano e nel capoluogo sannita continua a nevicare. Disagi alla circolazione si registrano su varie arterie stradali, soprattutto sulle strade periferiche a causa del ghiaccio. Numerosi gli interventi della Polstrada e dei Vigili del fuoco a favore di automobilisti in panne con le loro auto. La zona con maggiori disagi continua ad essere il Fortore dove in alcuni comuni i sindaci, proprio a causa della neve e del ghiaccio, non escludono di mantenere chiuse le scuole nella giornata di lunedì.

Rinviate le partite dei dilettanti

Il Comitato Regionale Campano della Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato il rinvio di tutte gare di calcio (calcio a undici, calcio femminile, calcio a cinque - maschile e femminile - e Settore Giovanile e Scolastico) del 7, 8 e 9 gennaio 2017 dei campionati organizzati dal Comitato Regionale della Campania e dalle delegazioni provinciali. La decisione, viene sottolineato nella nota, scaturisce dopo avere preso atto delle «condizioni climatiche che attualmente stanno interessando la nostra regione» le quali «hanno subìto un notevole peggioramento, tutt'ora in corso, che sta rendendo quasi tutte le strade intransitabili o comunque percorribili con notevoli rischi e difficoltà, compreso la difficoltà dei collegamenti marittimi con le isole del Golfo». Con questa decisione il Comitato regionale campano intende, in primo luogo, «tutelare e salvaguardare la sicurezza di tutti gli addetti ai lavori (dirigenti, atleti, arbitri, ecc.), nonché la regolarità delle competizioni».

© Riproduzione riservata