Giovedi 17 agosto 2017 23:12

Idrogeno solfarato nel lago D’Averno, è moria dei pesci. L’Arpac assicura: «E’ un fenomeno naturale»

07 gennaio 2017



POZZUOLI (NA) - Una vera e propria moria dei pesci si sta verificando da stamani nel lago D'Averno, a Pozzuoli, in provincia di Napoli. Sul banco degli imputati l'attività vulcanica sottostante lo specchio d'acqua che ha rilasciato un'intensa quantità di idrogeno solforato.

L’emissione delle fumarole e il freddo polare stanno facendo condensare in superficie l’idrogeno. E oltre a un forte odore di zolfo, numerosi pesci sono morti, perlopiù cefali di piccole dimensioni. Lungo le sponde è possibile, inoltre, notare in superficie la presenza di macchie gialle che confermano la presenza dell’idrogeno solforato nell’acqua.

D'altro canto i tecnici dell'Arpac assicurano sul naturalezza del fenomeno, così come reso noto dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere metropolitano Paolo Tozzi, intervenuti dopo la segnalazione della moria di pesci che ha fatto scattare l’allarme.

© Riproduzione riservata