Venerdi 20 aprile 2018 10:44

Napoli, picchia e sequestra in casa gli anziani genitori: arrestato 42enne
L'uomo, dopo aver picchiato i genitori li aveva chiusi in casa, ed aveva inoltre staccato linea telefonica e asportato batterie dei cellulari

07 gennaio 2017



NAPOLI - Maltrattamenti in famiglia e sequestro di persone: sono queste le accuse contestate a un pregiudicato 42enne, residente nel quartiere San Lorenzo, arrestato dagli agenti di polizia intervenuti in seguito a una segnalazione dei vicini di casa, allarmati dalle urla provenienti dal suo appartamento.

L'intervento delle forze dell'ordine

Giunti presso l'abitazione i militari si sono presentati alla porta di casa e sono stati accolti dal 42enne il quale, a torso nudo ed in stato di forte agitazione, li rassicurava dicendo che nessuno dei suoi familiari aveva necessità di aiuto. A insospettire i poliziotti, tuttavia, sono state le urla dell'anziano padre, disabile, provenienti dall'interno, che hanno quindi convinto i poliziotti ad intervenire. A quel punto l'uomo ha perso le staffe, ma i poliziotti sono riusciti a immobilizzarlo, non senza fatica. Nell'appartamento era presente anche l'anziana madre, che presentava segni di percosse ed è stata quindi accompagnata presso il pronto soccorso dell'Ospedale Loreto Mare, dove è stata medicata per le ferite riportate e giudicata guaribile in 3 giorni.

Una sequenza da incubo

Il 42enne - come è stato appurato successivamente - dopo aver picchiato gli anziani genitori li aveva chiusi in casa, ed aveva inoltre staccato linea telefonica e asportato batterie dei cellulari per impedirgli di chiedere aiuto. Arrestato, è stato condotto alla Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale.

© Riproduzione riservata