Giovedi 14 dicembre 2017 17:48

Blitz dei carabinieri a Boscotrecase, preso latitante: si rifugiava all’interno di una nicchia segreta




BOSCOTRECASE (NA) - I carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno arrestato un 37enne ritenuto affiliato al clan camorristico di Boscotrecase dei Gallo-Limelli-Vangone, stanato dopo un anno di latitanza. Il pregiudicato si nascondeva in casa sua, protetta da un sofisticato impianto di videosorveglianza costituito da quattro micro-telecamere installate nei pressi degli accessi al palazzo, e due maxischermi in cucina e in camera da letto attraverso cui tenere sotto controllo la situazione all'esterno. Al momento del blitz delle forze dell'ordine ha provato a sfuggire alla cattura nascondendosi in una nicchia all'interno della camera dei figli, un rifugio accessibile tramite una porta scorrevole dell'armadio della cameretta dei bambini. L'uomo è stato ammanettato e trasferito in carcere dovrà adesso scontare i quattro anni e tre mesi di reclusione per associazione mafiosa che gli sono stati inflitti dalla sentenza del processo Pandora-Matrix © Riproduzione riservata