Giovedi 21 settembre 2017 10:35

Rifiuti tessili sversati a ridosso del Parco Nazionale del Vesuvio, denunciato un imprenditore




SAN GIUSEPPE VESUVIANO (Na) – Utilizzavano una stradina a ridosso del Parco Nazionale del Vesuvio come discarica a cielo aperto, sversandovi rifiuti tessili e altri materiali di scarto prodotti dalla lavorazione tessile. A scoprire il tutto sono stati gli agenti della polizia municipale di San Giuseppe Vesuviano che, grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini e al sistema di telecamere installato sul territorio comunale, sono riusciti a risalire ai responsabili. Nelle immagini riprese dalle webcam si vedono chiaramente degli uomini scendere da un furgone con targa coperta e scaricare 30 bustoni in via Muro dei Boschi, per poi dileguarsi a bordo di un’autovettura grazie all’aiuto di un complice. Giunti sul posto, gli inquirenti non hanno trovato traccia dei responsabili ma, una volta aperti bustoni, è stata individuata una partita Iva appartenente ad un’azienda di San Giuseppe Vesuviano. Sul posto gli agenti hanno rinvenuto il furgoncino Ducato impiegato per il trasporto dei 30 sacchi e da una verifica interna sono emerse diverse irregolarità che hanno fatto scattare la denuncia in stato di libertà del titolare dell’azienda, accusato anche di sversamento illecito di rifiuti speciali, con sequestro immediato dei locali dell’impianto. © Riproduzione riserva