Venerdi 22 settembre 2017 01:07

Napoli. Tentato scippo di un Rolex in via Carbonara, la vittima tampona gli agenti




NAPOLI - Continua l'incubo degli scippi di orologi a Napoli. L'ultimo caso ieri, tra via Cirillo e via San Giovanni a Carbonara all'altezza dell'Hotel “Palazzo Caracciolo”. Intorno alle 13, gli agenti in borghese della polizia municipale, impegnati in servizio di pattugliamento con moto senza insegne d'istituto, hanno notato un soggetto col volto interamente coperto da casco integrale, che si era introdotto col busto all'interno dell'abitacolo di una Mercedes Classe A incolonnata nel traffico, con la mano appoggiata su un'arma da fuoco, occultata nei pantaloni, col chiaro intento di strappare il Rolex dal polso del conducente. Gli agenti sono prontamente intervenuti ma, alla vista vista del personale di polizia, il ladro è scappato precipitosamente verso uno scooter parcheggiato poco distante con motore acceso dove alla guida lo attendeva il complice. I malviventi estraendo l'arma si sono allontanati velocemente facendo perdere le proprie tracce nei vicoli adiacenti. Gli agenti hanno desistito dall'ingaggiare un conflitto a fuoco data la presenza di numerosi cittadini in quel momento in strada, al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità. Contemporaneamente e nella concitazione della circostanza, la vittima del reato, in preda al panico, riprendeva la marcia, tamponando la moto degli agenti con a bordo il solo conducente che rovinava al suolo a seguito dell'urto violento, proprio nel mentre si poneva all'inseguimento dei malviventi. La vittima del tentativo di rapina ha poi sporto regolare denuncia presso gli uffici della Polizia Municipale mentre l'agente, coinvolto nel sinistro, sottoposto a cure mediche, ha riportato contusioni multiple guaribili in dieci giorni.