Venerdi 22 settembre 2017 22:40

Camorra, il Riesame emana ordine di arresto ma il boss del Vomero cambia residenza




NAPOLI - Veniva scarcerato dal Riesame lo scorso agosto. Si tratta della vicenda di Luigi Cimmino, presunto boss del quartiere Vomero, iniziata col suo arresto nel mese di luglio, a cui fece seguito la scarcerazione per insufficienza di prove, supportata anche da alcuni referti che ne decretarono l'instabilità mentale. Qualche giorno fa tuttavia lo stesso tribunale del Riesame ha ripreso in mano le carte del 'caso Cimmino' e si è espresso con un nuovo mandato d'arresto. Il pregiudicato però non ci sta e prepara una contromossa silenziosa. Pare infatti che Luigi Cimmino abbia cambiato residenza non appena avrebbe cominciato a intravedere lo spettro dell'arresto divenire sempre più un'ipotesi reale. Gli inquirenti, però, non mollano la presa e vanno avanti nelle indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice e dal pm anti camorra Ivana Fulco. Intanto è stato firmato un ricordo in Cassazione. ©Riproduzione riservata