Venerdi 22 settembre 2017 17:12

Torre Annunziata: maxi sequestro di beni da 100mila euro al narcotrafficante della camorra

08 aprile 2017



TORRE ANNUNZIATA (NA) -  I carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, stanno eseguendo un sequestro di beni, del valore di circa 100 mila euro, riconducibili ad un 37enne di San Giuseppe Vesuviano, nel napoletano, ritenuto affiliato al clan Gallo-Limelli-Vangone, organizzazione camorristica dedita al traffico internazionale di stupefacenti.

L'uomo, secondo gli inquirenti, coordinava e dirigeva l'acquisto della droga dall'Olanda e la rivendita sul territorio nazionale. I beni a cui i militari dell'Arma stanno mettendo i sigilli si trovano tra Roma e il napoletano, precisamente a Terzigno, Ottaviano e Pompei. Si tratta di due autovetture, una quota sociale e nove rapporti finanziari tra conti correnti e libretti postali, riconducibili anche ai familiari diel 37enne.

Il gruppo criminale è ritenuto diretta derivazione del clan Limelli-Vangone, banda che, nella feroce faida tra la nuova camorra organizzata e la nuova famiglia Organizzata degli anni '80, militò nelle fila di quest'ultimo cartello criminale.

© Riproduzione riservata