Venerdi 24 novembre 2017 06:47

Inaugurato Nalbero, luci e spettacolo sul lungomare di Napoli

08 dicembre 2016



NAPOLI - Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha acceso 'Nalbero' l'attrazione del Natale 2016 realizzata alla rotonda Diaz. La struttura è stata realizzata in 18 giorni e resterà ad affacciarsi sul Golfo per 90 giorni pronta ad accogliere napoletani e turisti. I lavori, però, non sono stati ancora completati. Per questo motivo l'accesso al pubblico comincerà la mattina di sabato 10 e non domani come inizialmente previsto. La struttura è alta 40 metri, innalzata su 35mila tubi di multirezionale Lahye, materiale arrivato dalla Germania, e alla base ci sono 150 tonnellate di zavorra per aumentare la stabilità e rispondere al vento del lungomare.

Una corsa contro il tempo

«Nalbero, realizzato dalla Italstage di Pasquale Aumenta, è alto "Nalbero - ha detto Pasquale Aumenta - è un'opera di ingegneria napoletana ed è la dimostrazione che anche a Napoli si possono fare cose belle. È espressione delle nostra capacità ed è un'opera fatta per la città». La realizzazione della struttura è stata una vera corsa contro il tempo. Secondo i dati riferiti, in media ogni giorno hanno lavorato alla struttura 80 persone con picchi di 250 negli ultimi giorni.

Cosa c'è dentro Nalbero

Al piano terra sono situate la galleria commerciale e le esposizioni tra cui 'Vulcano con vista mare' di Gennaro Regina. Salendo al primo piano si trova l'area food con un ristorante da 180 posti aperto a pranzo e cena, un bar e un bistrot. C'è anche una grande terrazza che si estende su tutti i lati di Nalbero offre panorami mozzafiato del Golfo e della città. A questi primi due livelli di Nalbero si accede gratuitamente mentre per salire alle sue terrazze panoramiche poste una a 18 metri di altezza e l'altra a 30 metri si dovrà pagare un biglietto di 8 euro per gli adulti e 5 euro per minori di 12 anni e over 65. I bambini al di sotto di un metro di altezza accedono gratuitamente e i disabili con accompagnatore pagano un solo biglietto.

© Riproduzione riservata