Scoperta a Napoli centrale di documenti falsi, 500 euro per una carta d’identità

09 febbraio 2018

NAPOLI - Scoperta a Napoli, in corso Malta, centrale del falso. Un laboratorio per produzione di documenti e marche da bollo falsi, rivenduti a prezzi particolarmente accessibili, è stato scoperto dai carabinieri del comando antifalsificazione monetaria. Arrestato un 51enne italiano, già noto per precedenti di polizia correlati alla produzione e al traffico di documenti identificativi e valuta falsa.

Sequestrati nel locale clandestino 73 supporti cartacei in bianco per la produzione di carte d'identità false, due patenti in policarbonato false, 142 marche amministrative false dei Comuni di Napoli e di Roma, funzionali alla falsificazione delle carte d'identità cartacee, per un valore complessivo di oltre 345 euro, un certificato di abilitazione per guidare veicoli speciali, due computer, due stampanti e una termoplastificatrice.

L'allestimento del laboratorio clandestino, organizzato con i dispositivi tecnici sequestrati, consentiva di poter vendere documenti falsi di ottima qualità a prezzi ritenuti particolarmente accessibili: circa 500 euro per un documento falso, prezzo variabile in funzione della complessità del documento da riprodurre e della identità del destinatario.

Il 51enne arrestato e rinchiuso in carcere. E' stato sorpreso mentre stava per effettuare l'ennesima consegna di una carta di identità falsa di ultima generazione, appena prodotta per un clandestino di origine africana.

© Riproduzione riservata