Mercoledi 23 agosto 2017 00:45

Invasione Virgiliano a Pasquetta, Chiosi «parco resti chiuso il primo maggio»




NAPOLI - Sporco e stracolmo di cartacce, bottiglie di plastica e lattine si presenta il parco Virgiliano, fiore all'occhiello di Posillipo. Dopo l'orda barbarica di Pasquetta dove i gitanti hanno letteralmente invaso il parco trasformandolo in un’ area per pic-nic e per il gioco del calcio, arriva la lettera di Fabio Chiosi, presidente della prima municipalità di Chiaia-San Ferdinando-Posillipo con la quale chiede la chiusura del Parco in vista della prossima festività del 1 maggio. «Dopo la devastazione avvenuta nel parco Virgiliano nel giorno di Pasquetta - dice Chiosi - chiederò che il parco l’anno prossimo resti chiuso, così come il prossimo primo maggio. Non è accettabile quanto accaduto, e visto che l’amministrazione non ha, obiettivamente, la forza per controllare e reprimere le orde barbariche meglio tenere il parco chiuso. Dopo anni di scempi nei giorni di Pasquetta - spiega Chiosi - per molto tempo è stata chiusa in queste occasioni anche la Reggia di Caserta. Quando è stata riaperta i cittadini, memori della sottrazione del parco durata anni, si sono comportati benissimo evitando di lordare le aiuole ed abbandonarsi ad atti vandalici. Probabilmente in questo modo si sensibilizzeranno anche coloro che mancano del tutto del senso di civiltà e del minimo saper vivere». © Riproduzione riservata