Giovedi 23 novembre 2017 17:48

«Puzzate», rissa furibonda tra due famiglie al Parco Verde di Caivano




CAIVANO - Botte da orbi. Calci, graffi, pugni, colpi di ombrello, schiaffi e chi più ne ha più ne metta. Una rissa violentissima ha visto protagoniste due famiglie residenti in un edificio del Parco Verde di Caivano. I rapporti non erano idilliaci ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'infamante accusa di puzzare nelle parti intime, rivolta da una fazione alla figlia degli odiati vicini di casa. Parole pronunciate tra le mura domestiche che, però, negli edifici del parco sono spesse come fogli di carta. I rivali hanno sentito e hanno, a loro volta, ripetuto epiteti infamanti nei confronti degli accusatori. Lo scambio di offese a distanza è stato il brodo di coltura della violenta rissa. Dalle parole, in men che non si dica, si è passati ai fatti. I gruppi rivali si sono fronteggiati, 5 contro 3, sui ballatoi; dandosele di santa ragione. Alle botte hanno accompagnato offese irripetibili, un turpiloquio da far impallidire la più volgare delle popolane. Neanche l'arrivo dei carabinieri li ha fatti desistere. Anzi. I militari hanno dovuto mettere il massimo impegno per mettere il punto finale alla battaglia da pianerottolo. Il confronto si è concluso con l'arresto di tutti i protagonisti della vicenda, tra cui tre donne. I wrestler da ballatoio sono finiti al pronto soccorso di Villa dei Fiori, guardati a vista dai carabinieri. Saranno processati per direttissima. © Riproduzione riservata