Venerdi 24 novembre 2017 10:10

Sant’Anastasia. Non vuole indossare il burqa, il marito la picchia
Un marocchino di 51 anni è stato arrestato a Sant'Anastasia dopo aver aggredito la moglie, rea a suo dire di volersi vestire "all'occidentale"

09 aprile 2017



NAPOLI - Si rifiuta di indossare il burqa, il marito la aggredisce a calci e pugni. È successo a Sant'Anastasia, nel Napoletano, dove un marocchino di 51 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di sequestro di persona, minaccia aggravata e maltrattamenti in famiglia. Secondo la ricostruzione dei militari l'uomo avrebbe accusato la consorte di  volersi comportare ''alla occidentale'', prima di aggredirla violentemente.

In seguito ai maltrattamenti l'ha rinchiusa in bagno per impedirle di allertare le forze dell'ordine. La donna, di 28 anni, è riuscita a scappare ed è uscita in strada dove - dopo essersi accasciata al suolo - è stata soccorsa dai vicini. All'arrivo dei carabinieri la giovane ha raccontato di essere stata picchiata dal marito. I militari hanno arrestato il 51enne e lo hanno condotto al carcere di Poggioreale.

© Riproduzione riservata