Giovedi 24 agosto 2017 10:51

Risolto il giallo del 20enne trovato morto in casa a Caserta: ucciso per “gioco”, confessa l’amico




CASERTA - Svolta nelle indagini sulla morte del giovane di 20 anni trovato morto ieri a Caserta, all'interno di un appartamento del Rione Santa Rosalia. Secondo quanto si apprende a far fuoco sarebbe stato un suo amico, un giovane di 19 anni, che avrebbe sparato per "gioco". Il ragazzo si è costituito e, in preda alla disperazione, avrebbe ammesso le sue responsabilità dichiarando però che si sarebbe trattato di un tragico incidente: una sorta di roulette russa, o semplicemente l'arma puntata per spavalderia alla tempia dell'amico, dalla quale è poi partito il colpo mortale. © Riproduzione riservata