Giovedi 24 agosto 2017 10:54

Ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale ritrovato nelle acque di Capo Miseno




BACOLI (NA) - Un ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra Mondiale è stato rinvenuto nelle acque flegree: il ritrovamento è avvenuto sui fondali del golfo di Pozzuoli, prospicienti Capo Miseno. In attesa delle operazioni di bonifica, da effettuare con il nucleo Sdai (Servizio difesa antimezzi insidiosi) della Marina Militare di Taranto, l’ordigno è stato messo in sicurezza: con tritolo e dalla rilevante carica esplosiva, seminascosta tra la sabbia, la bomba, individuata a circa 24 metri di profondità e rilevata grazie ai rilievi acustici dei fondali ed alle riprese, costituiva un grosso pericolo per la navigazione leggera e per i bagnanti. Subito dopo il ritrovamento è stata informata la capitaneria di porto di Pozzuoli che ha immediatamente disposto l’interdizione alla navigazion © Riproduzione riservata