Mercoledi 22 novembre 2017 23:15

Napoletani contro salernitani: spedizioni punitive e botte da orbi sulla spiaggia di Palinuro




CENTOLA (SA) - Napoletani contro salernitani: è stata una vera e propria spedizione punitiva quella organizzata nei confronti di un gruppo di vacanzieri partenopei da parte di alcuni giovani di Centola, piccola frazione del Cilento famosa per la spiaggia di Palinuro. E tutto è nato proprio lì, e quella che doveva essere una giornata spensierata a mare si è trasformato nel pretesto per dare sfogo ai propri istinti animaleschi. Secondo quanto ricostruito, sembrerebbe che i ragazzi della provincia di Salerno abbiano preso di mira, non si sa bene per quale ragione, il gruppo di giovani napoletani, poco più che ventenni e provenienti dai paesi di Torre del Greco, Sant'Antimo, Portici, San Giuseppe e Somma Vesuviana. A un certo punto, stanco dei soprusi e delle continue intimidazioni, uno dei napoletani ha spintonato uno dei bulli. A quel punto i giovani del luogo hanno iniziato a meditare vendetta, che si è concretizzata il giorno dopo quando il gruppetto di palinuresi ha intercettato in zona porto, attorno alla mezzanotte, i ragazzi napoletani. La loro rabbia si è riversata nei confronti del giovane che il giorno prima aveva osato ribellarsi. In otto, giunti a bordo di due auto, lo hanno aggredito e colpito violentemente con calci e pugni. Le sue condizioni, per fortuna, non sono gravi: ha riportato traumi ed escoriazioni in varie parti del corpo guaribili in due settimane. © Riproduzione riservata