Domenica 19 novembre 2017 20:35

Galleria Umberto I di Napoli in ostaggio delle baby gang, dopo le corse con i motorini il tentato incendio alle impalcature




NAPOLI - La galleria Umberto I di Napoli è sempre più «ostaggio delle baby gang», è quanto aveva denunciato giorni fa Francesco Emilio Borrelli dei Verdi facendo riferimento alle scorribande di ragazzini in motorino, documentate in un video la settimana scorsa. Ma nuovi video, a testimoniare il clima di paura che si respira quando si abbassano le saracinesche degli esercizi commerciali sotto la Galleria Umberto I, ha incastrato giovanissimi intenti ad incendiare alcune impalcature montate per permettere i lavori di messa in sicurezza degli edifici. «Si tratta di un comportamento irresponsabile ed inaccettabile che avrebbe potuto provocare un incendio di vaste dimensioni e mettere a rischio la vita dei residenti oltre a poter provocare ingenti danni - hanno tuonato Borrelli e Simioli de "La Radiazza" annunciando - una manifestazione con i residenti nei prossimi giorni per chiedere maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine visto che neanche la stesa dei giorni scorsi ha spinto i vertici a predisporre un controllo capillare su quell’area della città che rischia di finire nel controllo di camorristi e baby gang se non si interviene con forza».