Giovedi 17 agosto 2017 23:25

Clochard dormono nella Galleria Umberto I, scatta la protesta dei negozianti




NAPOLI - La Galleria Umberto I è uno dei luoghi emblematici della città: ospita uffici, negoz, un paio di catene di franchising e, soprattutto, è un luogo che per alcuni clochard è praticamente diventato una casa. Una situazione che, col tempo, si è rivelata insostenibile in special modo per i negozianti che nella giornata di oggi hanno dato avvio ad una protesta al grido dello slogan «Ora Basta». «Due parole - spiegano gli esercenti - per esprimere rabbia e delusione per il degrado in cui versa uno dei salotti di Napoli più belli: la Galleria Umberto I, sulla ribalta della cronaca negli ultimi giorni con il triste appellativo di Galleria vergogna» Una protesta che nasce sulla scia della polemica avviata già dall'europarlamentare del Pd, Andrea Cozzolino, che sul suo profilo Facebook scriveva «La galleria Umberto I, uno dei luoghi simbolo, ridotto a dormitorio per decine di clochard; eppure solo qualche giorno fa, lì di fronte, al San Carlo, una delle tappe della visita del Presidente Matterella». Domani, infatti, i titolari degli esercizi della Galleria e l'europarlamentare si incontreranno alle 11 per stabilire il punto della situazione e provare ad individuare un fine comune per mettere un punto definitivo alla faccenda. ©Riproduzione riservata