Martedi 26 settembre 2017 23:52

Terra dei Fuochi, roghi a Boscoreale: due arresti




BOSCOREALE (NA) - I carabinieri hanno arrestato durante la notte due uomini di nazionalità cinese intenti a dare alle fiamme scarti tessili nelle campagne del vesuviano. Tantissime sono le fabbriche del settore pronto moda che operano in quelle zone e altrettanti sono i roghi che vi bruciano. I due uomini sono stati colti in flagranza di reato mentre appiccavano il fuoco a tessuti ritenuti rifiuti speciali pericolosi. Erano in una campagna di Boscoreale quando i militari li hanno sorpresi e fermati, perquisendo anche il furgone col quale i facinorosi si sono recati sul posto all'interno del quale sono stati trovati diversi cartoni, un accendino e 34 sacchi contenenti gli scarti tessili. Contestualmente all'arresto, sono stati anche denunciati i titolari di tre opifici e segnalate altrettante persone che trasportavano rifiuti speciali senza le dovute autorizzazioni. Nove, invece, sono le segnalazioni a carico di cittadini che hanno dato fuoco a sterpaglie e residui vegetali entro il perimetro dei loro terreni. Altre segnalazioni sono state fatte nei confronti di un titolare 33enne di un opificio, a Terzigno, per gestione non autorizzata, deposito incontrollato e abbandono di scarti di lavorazioni tessili. A San Giuseppe Vesuviano il titolare 26enne di un'altra azienda operante nel medesimo settore è stato denunciato dopo esser stato trovato sprovvisto del formulario per la raccolta dei rifiuti e reo d'aver violato penalmente le norme per la salvaguardia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro, i militari hanno provveduto anche al sequestro di mille capi d'abbigliamento, di sette macchinari e dell'intero stabilimento. Un 45enne, titolare di un opificio ad Ottaviano, è stato denunciato per aver violato penalmente le norme per la salvaguardia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro. ©Riproduzione riservata