Domenica 20 agosto 2017 11:49

Napoli. Omicidio Matarazzo, la vedova: «Luca è innocente»

09 dicembre 2016



NAPOLI - La moglie di Vittorio Matarazzo, ucciso lo scorso 28 novembre davanti la sua abitazione a Napoli, in viale Maria Cristina di Savoia, con le sue cognate Roberta, Maria Vittoria, Serena e Simona, attraverso una nota, hanno confermato «la piena fiducia nel lavoro degli inquirenti e la loro convinzione nell’innocenza di Luca».

Il fratello dell'ingegnere 51enne, Luca, è al momento l'unico indagato per l’omicidio. Pertanto nel comunicato le donne hanno espresso anche il loro disappunto per il modo con cui sono state commentate le esequie, tenutesi nel pomeriggio di venerdì. «Smentiscono, in relazione a tale vicenda, l’esistenza di divisioni e fratture in seno alla famiglia e ribadiscono che l’informazione sul punto fornita, siccome volta a rappresentare un simile quadro, è falsa e infondata e comunque di pregiudizio per i minori coinvolti».

Intanto le indagini sono proseguite anche nel giorno dell'Immacolata: la scientifica è infatti alle prese con gli esami sui reperti e sui due campioni salivari prelevati dall'indagato dai quali verrà estratto il Dna, che poi verrà comparato con alcuni bulbi piliferi ritrovati sotto le unghie della vittima durante l'autopsia.

© Riproduzione riservata