Giovedi 17 agosto 2017 13:36

Choc a Napoli, studente 26enne si suicida all’università
Il giovane è precipitato nel vuoto da un'altezza di 20 metri, e si è schiantato al suolo in un cortile interno al complesso universitario

10 gennaio 2017



NAPOLI - Choc all'istituto universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove uno studente di 26 anni si è suicidato lanciandosi nel vuoto da un balcone del terzo piano della facoltà. Il giovane, iscritto al corso di laurea si Scienze e tecniche di psicologia cognitiva, è precipitato nel vuoto da un'altezza di circa 20 metri, e si è schiantato al suolo in un cortile interno al complesso universitario: per lui, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Sconosciute, al momento, le cause del folle gesto. Sul posto sono giunti i carabinieri, mentre sono state sospese tutte le lezioni.

Sospese le lezioni al Suor Orsola Benincasa

«Sgomento e cordoglio sono i sentimenti dell’intera comunità accademica dell’Università Suor Orsola Benincasa profondamente colpita stamane dalla tragica scomparsa dello studente del Corso di Laurea triennale in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva». È quanto si legge in una nota diramata dall'ateneo napoletano. «A beneficio della correttezza dell’informazione e soprattutto del rispetto della memoria dello studente e del dolore della sua famiglia - prosegue la nota - occorre precisare che stamattina lo studente non era coinvolto in alcuna attività accademica. Appresa la notizia il Senato Accademico dell’Università Suor Orsola Benincasa ha immediatamente disposto la sospensione di ogni attività didattica in segno di lutto. La famiglia dello studente è stata accolta dal Rettore Lucio d’Alessandro e dalla Prof.ssa Antonella Gritti, docente del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia cognitiva».

© Riproduzione riservata