Sabato 25 novembre 2017 04:55

Allarme criminalità a Meta di Sorrento, bagnanti sotto scorta dalla stazione alla spiaggia




META DI SORRENTO (NA) - Il comune di Meta di Sorrento ha dichiarato guerra alla criminalità: dopo la riapertura della stazione della Circumvesuviana (chiusa circa una settimana fa a causa dell'escalation di scippi e rapine, fino all'accoltellamento di due ragazzi) sono scese in campo le forze dell'ordine. Stazione e strade limitrofe presidiate dalle divise, controlli a tappeto nelle aree cruciali, come il sottopassaggio della stazione, il tratto centrale di via Marconi e la zona immediatamente a ridosso delle spiagge. La città è praticamente blindata: ad accogliere i bagnanti vigili urbani, Protezione Civile e carabinieri della compagnia di Sorrento, a loro il compito di tutelare l'incolumità delle migliaia di pendolari e scortarli verso la spiaggia di Marina di Meta: gratis la corsa di andata, un euro il costo per il ritorno in stazione. © Riproduzione riservata