Mercoledi 18 ottobre 2017 18:22

Arrestato genio della truffa, partiva da Napoli per piazzare ‘pacchi’ in Germania




NAPOLI - Distinto, aspetto e abbigliamento curati, parla fluentemente il tedesco senza particolare inflessione. Atteggiamento da vero gentleman, ma in realtà era un genio della truffa. Durante il 2013 ha raggirato decine di vittime in Germania, tra Berlino e Amburgo. L'uomo partiva da Napoli alla volta delle città tedesche del Nord e, spacciandosi per dipendente di famosissime ditte di telefonia o di utensili elettrici, proponeva smartphone o trapani e utensili a prezzi notevolmente inferiori a quelli di mercato, sia con il "porta a porta" che individuando e truffando i "clienti" per strada. Come il più abile degli imbonitori, mostrava l'oggetto del momento, ne decantava le caratteristiche tecnologiche, lo stato d'uso e il prezzo vantaggioso. Una volta convinta la vittima, la truffa era fatta. Con una particolare destrezza, sostituiva la confezione contenente l'oggetto reale con un "pacco". Non solo. Quando qualche volta arrivava il momento di dare il resto, i soldi resi alle persone raggirate erano banconote da 50 euro false. La sua carriera si è interrotta con l'arresto. Il truffatore, un 27enne napoletano, è stato beccato dai carabinieri. Su di lui pendeva un mandato d'arresto Europeo emesso dall'autorità giudiziaria tedesca per possesso e spendita di banconote false e per truffe, Dopo le formalità di rito è stato tradotto presso il carcere di Poggioreale. © Riproduzione riservata